ATTENZIONE! LE SPEDIZIONI RIPRENDONO DALL’ 11 MARZO

Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
  • Load image into Gallery viewer, Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
  • Load image into Gallery viewer, Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
  • Load image into Gallery viewer, Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
  • Load image into Gallery viewer, Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
  • Load image into Gallery viewer, Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
  • Load image into Gallery viewer, Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s
  • Load image into Gallery viewer, Vestaglia a kimono  Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s

Vestaglia a kimono Lillian Vernon nero con ricamo drago 70s

Vendor
Lillian Vernon
Regular price
$64.00 USD
Sale price
$64.00 USD
Regular price
Sold out
Unit price
per 
Tax included. Shipping calculated at checkout.




Lillian Vernon (nata Lilli Menasche; 18 marzo 1927 – 14 dicembre 2015) è stata una donna d'affari e filantropa americana. Ha fondato la Lillian Vernon Corporation nel 1951 e ne è stata presidente e amministratore delegato fino al luglio 1989, anche se ha continuato a servire come presidente esecutivo fino al 2003, quando la società è stata resa privata da Zelnick Media. Quando è diventata pubblica nel 1987, Lillian Vernon Corporation è stata la prima società scambiata alla Borsa americana fondata da una donna. La Lillian Vernon Writers House della New York University porta il suo nome e ospita il prestigioso programma di scrittura creativa dell'Università.

Primi anni di vita

Lillian Vernon è nata Lilli Menasche a Lipsia, in Germania, nel 1927, da Erna Feiner Menasche e Herman Menasche, un commerciante di merci secche di successo (in seguito ha cambiato il suo nome in Vernon, prendendolo in prestito da Mount Vernon, New York, dove si stabilì con il suo primo marito Samuel Hochberg). Nel 1933, il fratello di Vernon fu attaccato da una folla antiebraica e la famiglia fuggì dalla Germania nazista ad Amsterdam.[ 1] La famiglia emigrò negli Stati Uniti nel 1937.[ 2]

Prendendo residenza a New York City, suo padre, Herman Menasche, vendette lingerie e in seguito fondò una società di produzione specializzata in pelletteria, molte delle quali erano state progettate da Vernon. Vernon divenne cittadino degli Stati Uniti nel 1942. Suo fratello, Fred Menasche, in seguito si arruolò nel Medical Corps degli Stati Uniti L'esercito e lei si unì a una Mensa Ausiliaria della Donna a sostegno dello sforzo bellico. Fred Menasche, in servizio a Normandia, è stato ucciso in un attacco di granata.[ 1]

Vernon ha frequentato la New York University dal 1947 al 1949. Nel 1949, Vernon sposò Samuel Hochberg, che lavorava nel negozio di abbigliamento femminile dei suoi genitori. Per integrare il loro reddito familiare, Vernon ha iniziato un servizio di vendita per corrispondenza dalla cucina della sua casa a Mount Vernon. Ha chiamato il servizio Vernon Specialties Company.[ 3]

Carriera aziendale

Lillian Vernon Corporation

All'età di ventiquattro anni, usando i suoi regali di nozze combinati, Vernon ha investito 2.000 dollari nel business e ha inserito il suo primo annuncio sulla rivista Seventeen per borse e cinture personalizzate.[ 4] Ha ricevuto una risposta travolgente e la sua attività è stata lanciata. Nei primi anni, le dimensioni dell'attività erano limitate a Vernon e al suo tavolo da cucina, dove ordinava e riempiva gli ordini. La Vernon Specialties Company si è concentrata principalmente sui prodotti per le giovani donne, la pubblicità sulle riviste si è concentrata su quel mercato emergente. Alla fine degli anni '50 e all'inizio degli anni '60, Vernon e Hochberg iniziarono a creare i propri gioielli, che vendevano attraverso il catalogo. Un prodotto di particolare successo, una tazza a spilla magnetica, ha attirato l'interesse di Revlon nel 1962. Revlon ha offerto loro un contratto di distribuzione poco dopo. Altre aziende cosmetiche tra cui Elizabeth Arden, Max Factor e Maybelline hanno seguito l'esempio.[ 5]

Nel 1969, Hochberg e Vernon divorziarono e divisero l'azienda, con Hochberg che subene la divisione all'ingrosso e Vernon che continuò il catalogo.[ 6] Negli anni '70, l'azienda ha iniziato a riorganizzare la sua strategia per attingere e vendere a un mercato globale. Lillian Vernon ha iniziato a recarsi alle fiere europee nel tentativo di espandere le offerte del catalogo per includere prodotti europei. Nel 1980, Vernon fu uno dei primi mercanti americani a recarsi in Cina dopo il presidenteLa visita di Richard Nixon nel 1972. Per espandere il suo marchio, Vernon ha fondato The New Company, un produttore di ottone, e Provender, la divisione all'ingrosso della Lillian Vernon Company, che vendeva articoli da toeletta e forniture per la cucina a marchio Lillian Vernon.[ 5]

La Lillian Vernon Corporation, fondata nel 1965, è diventata pubblica nel 1987, rendendola la prima donna a fondare una società quotata in borsa alla Borsa americana. Il Lillian Vernon Catalog, che l'azienda ha lanciato nel 1956,[7] è diventato una risorsa di shopping iconica per le donne americane, proprio come il suo concorrente, il catalogo Sears. Prodotto mensilmente, il catalogo era in genere di 120 pagine e di solito presentava 750 articoli. In risposta al boom di un catalogo e di centri commerciali negli Stati Uniti negli anni '80, l'azienda ha prodotto una serie di cataloghi speciali al fine di ampliare il suo mercato, compresi quelli mirati a bambini e casalinghe.[ 8]

Anche i suoi due figli lavoravano nel settore. Suo figlio maggiore, Fred Hochberg, dopo aver ricevuto il suo MBA dalla Columbia University, si è unito all'azienda a tempo pieno nel 1975. Dal 1975 fino alla sua partenza nel 1993 come presidente e COO, ha supervisionato un aumento di 40 volte delle vendite e ha trasferito il centro di distribuzione e telemarketing dell'azienda a Virginia Beach, VA. Nel 1993, suo figlio Fred lasciò l'azienda per difendere i diritti civili LGBTQ ed entrare nel servizio pubblico nell'amministrazione Clinton.

Rispondendo al mercato online sempre più importante nei primi anni '90, la Lillian Vernon Corporation ha aperto una vetrina su AOL nel 1995 e ha seguito con un catalogo e un sito web online. Tuttavia, alla fine degli anni '90, l'azienda ha iniziato a lottare per soddisfare le esigenze online, soprattutto dopo il crollo della bolla dot-com. Vernon lo ha venduto a Zelnick Media nel 2003, ma ha mantenuto il titolo simbolico di presidente non esecutivo. Suo figlio, David, è rimasto con l'azienda insieme a Vernon dopo la vendita. Da allora l'azienda ha cambiato di mano un certo numero di volte. A partire dal 2008 è di proprietà della Taylor Corporation.[ 9]

Carriera successiva

Nel 1997, Vernon è stato nominato presidente capoIl Consiglio nazionale delle donne d'affari della Casa Bianca di Bill Clinton, di cui è diventata presidente per molti anni. È stata il primo membro dell'American Business Conference. È stata una forte sostenitrice del Partito Democratico per molti anni, sostenendo le campagne presidenziali del presidente Clinton, presidenteBarack Obama e Hillary Clinton, tra gli altri. Ha anche sostenuto ilComitato nazionale democratico, Emily's List e Women's Campaign Fund.[ 1

wikipedia